Il nome è il destino. Capita a volte che nel nome sia scritto il proprio futuro. Così è per Simon Sport: la storia di una premonizione, il frutto prezioso di una famiglia dedita da sempre a interpretare i desideri delle persone con tessuti e abiti cercati e selezionati pensando a chi li indosserà.

Quando nel 1977 Arturo Benini, proseguendo l’attività iniziata dal nonno Luigi a metà dell’ottocento a Valeggio sul Mincio e dal padre Edoardo a Suzzara, apre il suo secondo negozio a Mantova lo intitola al nipote Simone, nato da pochi mesi. Il negozio, dedicato all’abbigliamento sportivo, nel corso degli anni viene affidato alla figlia Annalisa, madre di Simone, che lo rende un punto di riferimento sempre più apprezzato dalla raffinata clientela mantovana alla ricerca di prodotti esclusivi.

Fino al 2007 quando a gestirlo sarà chiamato proprio Simone, cresciuto con passione in quel negozio, dove i capi tecnici hanno lasciato spazio alle proposte di tendenza dello streatwear e ai fashion brand, interpretando un nuovo capitolo della moda.

 

storia